Amici della Mongolfiera
Logo_AmiciMongolfiera.png

 

Costituitasi ufficialmente nel gennaio 2012, L’Associazione “Amici della Mongolfiera" è attiva come spazio dedicato all’intercultura e alla crescita di una coscienza multietnica in una società aperta e accogliente.  Fin da subito ha portato avanti delle attività relative alla detenzione ed ai migranti; l'Istituto in cui operiamo è Torre del Gallo di Pavia, una Casa Circondariale che ospita più di  600 detenuti suddivisi in "Protetti" e “Comuni”.

I detenuti Protetti sono per la maggior parte  sex offenders o collaboratori di giustizia; Il padiglione che li ospita è stato inaugurato nel 2013 ed è a norma in ogni suo ambiente.  All'interno del carcere nel 2013 abbiamo attivato un laboratorio di lettura e scrittura creativa con un gruppo di detenuti comuni che hanno partecipato con grande entusiasmo; il successo di questo laboratorio ha portato l'Associazione a presentare un progetto sull'intercultura in carcere chiamato "Tra Storia e Storie, Intercultura"; il laboratorio era composto da detenuti provenienti da ogni parte del mondo e guidato da mediatori linguistico culturali che ad ogni incontro portavano un tè caldo originario da luoghi sempre diversi. Alla fine del progetto, nel Febbraio 2014, il corso è andato avanti ed è tutt'ora attivo; nel Dicembre 2017 è stato coinvolto in un progetto nazionale sulla Multireligiosità proposto dal Provveditorato Regionale di Amministrazione Penitenziaria. Nel 2014 il laboratorio di scrittura creativa si è spostato nel padiglione dei detenuti protetti ed è attivo tutt'ora.

All'interno del carcere inoltre l'Associazione ha attivato lo sportello immigrazione al fine di facilitare la comprensione delle norme che regolano i rinnovi dei permessi di soggiorno e che in generale riguardano l'immigrazione. Abbiamo anche lavorato per portare fuori dal carcere il lavoro dei detenuti, ad esempio organizzando dei servizi catering con le vivande cucinate all'interno del carcere.

Almada Mundo
37C71620-9598-4CC7-8745-39DDF31BF7DC_4_5005_c.jpeg

"Almada Mundo - Associação Internacional de Educação, Formação e Inovação" di Almada è un'organizzazione no profit fondata nel 2016 e il cui obiettivo sociale è lo sviluppo delle attività in supporto all'educazione, la formazione e l'innovazione rivolte ad ogni gruppo d'età, dando particolare attenzione agli adulti. La missione di Almada Mundo consiste nell'impegno per la

costruzione sociale attraverso l'educazione, la formazione e l'innovazione basata su valori comuni centrati sulla persona, la multi-intercultura e il potenziale umano; un altro obiettivo è quello di intervenire nelle realtà sociali  mirando in modo particolare all'inclusione, la trasformazione e l'emancipazione della persona, in una rete locale, nazionale e internazionale. Almada Mundo mira a contribuire allo sviluppo dell'educazione, la formazione e i sistemi di innovazione in una prospettiva inclusiva, emancipatrice e di piena partecipazione. L'organizzazione è guidata dai principi di valutazione della persona, della conoscenza , dell'innovazione, costruiti in rete e finalizzati alla  condivisione dell'apprendimento e delle pratiche nell'interazione delle politiche dell'innovazione e dell'informazione a livello locale, nazionale e internazionale. Questo va a privilegiare le diversità linguistiche e culturali salvaguardando l'eredità personale dell'umanità.

 

Al fine di raggiungere questi obiettivi le finalità di Almada Mundo sono:

-Sviluppare processi di cambiamento a livello delle comunità e sul piano dell'educazione e della formazione attraverso la dinamicità dell'educazione, della formazione e dell'innovazione.

-Promuovere una mobilità professionale ed accademica per un'educazione globale, sia a livello nazionale che internazionale, il rispetto per le diversità culturali e linguistiche e il riconoscimento della persona, dei valori della conoscenza e dell'esperienza

-Attivare procedure di formazione che incoraggino l'autonomia, la ricerca,di pratiche innovative ed efficaci legando la formazione ai diversi contesti, aspettative e bisogni

-Provvedere alla creazione dell'apprendimento digitale e delle condizioni di formazione assicurando la trasversalità dell' "ICT e multimedia" nei processi di formazione

-Stimolare e consolidare le attitudini e le metodologie del lavoro collaborativo sviluppando nuove abilità e conoscenze condividendo la produzione e la ricerca di nuove prassi

-Stabilire con ogni organizzazione locale, nazionale ed internazionale forme di cooperazione coerenti con gli obiettivi sociali dell'associazione

-Creare strutture e sviluppare partnership che incoraggino la condivisione e lo scambio con le associazione e le istituzioni locali, nazionali ed internazionali nelle aree dell'educazione, formazione e innovazione

-Stabilire comitati specializzati e gruppi di lavoro per analizzare e  considerare le questione relative all'educazione, formazione e innovazione

-Valutare il territorio multiculturale di Almada, nella sua potenziale diversità socioculturale, nelle dimensioni del dialogo, della collaborazione , integrazione e inclusione per la promozione di uno sviluppo globale, fondato e sostenuto sulla qualità dell'educazione nel caso di riferimenti, nell'educazione degli adulti, non formale, con una prospettiva di apprendimento per tutta la vita basata su valori universali che danno origine al motto: "Essere Almanda nel Mondo; essere il Mondo ad Almada."

Federación Enlace

Federación Andaluza Enlace è una federazione no profit che lavora in Andalusia, focalizzandosi sui campi della tossicodipendenza, esclusione sociale e la giustizia criminale. Enlace venne fondata nel 1991 ed ha una lunga esperienza  nel reinserimento sociale dei detenuti, designando e implementando programmi di intervento e formazione da più di 25 anni. L'esperienza di ENLACE è sia nazionale che europea.

-L'esperienza nazionale: è un attore chiave nell'implementazione delle politiche sociali nel sud della Spagna, lavorando in una stretta relazione con l'amministrazione spagnola. Dall'anno 2000, ENLACE coordina un programma di consulenze legali per persone con dipendenze dalla droga in Andalusia, inclusi i detenuti. Il programma ha aiutato più di 20 mila persone, favorendo il loro rinsermento e riducendo la recidiva

 -L'esperienza europea: ENLACE è membro della Forum sulla Società Civile nella Commisione Europea sulle droghe; essendo un partner importante delle politiche sulle droghe dell'Unione Europea  e promuovendo un uso alternativo della carcerazione. ENLACE ha esperienza nella realizzazione delle attività europee ed è un collaboratore nel progetto finanziato "Alternativa alle detenzione: identificazione e scambio di buone pratiche" che è stato portato avanti da LIBRA ONLUS (Italia).

2D2A4062-D562-49A6-B59A-F41949334FE1_4_5005_c.jpeg
Centre du Théâtre de l'Opprimé
26B15DBA-9F87-4C02-9593-617C7C62E272_4_5005_c.jpeg

L'Associazione Théâtre del l'Opprimé (TO) è un' organizzazione no-profit e dà il nome sia alla compagnia teatrale che al teatro dove si esibisce. La compagnia propone una metodologia teatrale creata in Brasile da Augusto Boal durante la dittatura negli anni 70. Rui Frati lavorò con lui e ora, come direttore artistico di TO ha continuato promuovere  questa metodologia teatrale in Francia e all'estero con la compagnia. Utilizzano soprattutto il "Forum Theatre", il metodo più importante sviluppato da Augusto Boal. Il suo obiettivo era quello di dare visibilità ai conflitti sociali e politici dando voce ai gruppi marginalizzati oppressi sotto i regimi totalitari dell'epoca. Il "Forum Theatre" si focalizza sui problemi attuali; la compagnia costruisce spettacoli che propongono modelli problematici su temi controversi con conclusioni che stimolano l'intervento e la partecipazione del pubblico. Il pubblico, attraverso un suggerimento del direttore (chiamato Joker), è così invitato a riflettere su come meglio risolvere il conflitto della trama. I membri del pubblico diventano così Spett-Attori e si uniscono alla scena attraverso il confronto e l'interazione con gli altri personaggi, ispirando in tal modo nuove idee, alternative, e la volontà di cambiare la situazione. Lavorando insieme, gli attori  e gli spettatori troveranno nuove soluzioni per i conflitti  portati sul palco. "Essere un cittadino non significa vivere in società, ma cambiarla!", disse Augusto Boal.

Oltre al "Forum- Theatre", la compagnia conduce workshop e corsi di formazione in differenti situazioni: carceri, scuole, università, comunità di recupero, enti  pubblici e imprese. Queste azioni permettono alla compagnia di costruire e di preservare un vasto seguito rendendo il teatro più accessibile.  Nonostante agisca principalmente in Francia , la compagnia ha anche lavorato in  altri paesi  tra cui Italia, Brasile, Palestina, Burundi, Iran, Taiwan, Marocco, Romania, Portogallo, Cile, Spagna e Germania sia per spettacoli che per workshop. Come luogo artistico, il TO promuove le nuove creazioni, specialmente delle compagnie emergenti. C'è la volontà di essere un luogo a Parigi in cui nuovi artisti mettano in luce il loro lavoro. Ogni stagione inizia  con il festival  "Pleins Feux sur la Jeune crèation" che permette a giovani artisti di presentare i loro lavori. Lo staff amministrativo è composto da 4 persone e quattro lavoratori temporanei, mentre la compagnia è composta da 15 attori.

Provincia di Pavia
96B99682-32E3-4C43-816F-A7CC3BD17123_4_5005_c.jpeg

La Provincia di Pavia è un ente pubblico locale con un proprio statuto e un proprio regolamento che si prende cura degli interessi della comunità locale, promuove e coordina il suo sviluppo.

Le sue più importanti funzioni riguardano:

1) La gestione dello spazio territoriale della provincia di Pavia , la sua protezione e lo sviluppo dell'ambiente.

2) La gestione del trasporto pubblico su tutto il territorio provinciale, la costruzione e la riparazione delle strade, e la gestione del traffico.

3) Raccolta e analisi dei dati e dell'assistenza tecnica amministrativa per gli altri enti locali.

4) La gestione delle strutture scolastiche.

5) Il controllo di fenomeni discriminatori e  lo sviluppo delle pari opportunità

6) La gestione  dello sviluppo strategico del territorio e la gestione dei servizi in forme associate

7) La gestione delle relazioni istituzionali con le regioni, le altre province e  autorità locali; la provincia di Pavia ha anche funzioni delegate dalla regione Lombardia per quanto riguarda le aree della cultura, del turismo e, della sfera sociale, spesso quindi collabora con enti con finalità  culturale, sociale e civile partecipando a progetti sociali. 

Gli Organi politici della Provincia sono il  Presidente, il Consiglio Provinciale e l'Assemblea dei sindaci.

La Provincia è divisa in settori per ogni attività, ogni settore è guidato da una persona con abilità specifiche; in Provincia è attivo il Settore Tutela Ambientale, Promozione del Territorio e Sostenibilità. L'attuale dirigente è la Dottoressa Anna Betto.